In questa raccolta ideata e promossa da Historica Edizioni, le Marche si manifestano in vari modi. In alcuni racconti sono protagoniste, in altri restano vago sfondo dello scorrere narrativo. A volte sono presenti nelle coloriture linguistiche, nei sapori del cibo e nelle leggende secolari. Per alcuni sono un’Itaca a cui fare ritorno, per altri l’emblema di una terra ferita dal terremoto che diventa occasione per un riscatto individuale e una profonda conoscenza di se stessi. In altri ancora la narrazione è priva di coordinate geografiche e queste terre si palesano come silenziosa nota biografica dell’autore.

Le Marche sono dunque il filo conduttore di questa antologia e vengono raccontate in ogni sfumatura, restituendo al lettore la loro bellezza naturale e urbana. Ne vengono raccontate la storia, l’epica e la quotidianità contemporanea, tra meraviglia e distruzione, speranza e solitudine.

d

Per il racconto “La quiete prima della tempesta”, premiato nell’ambito del concorso letterario “Racconti Marchigiani”, mi sono ispirata ad una foto scattata da mio fratello Daniele Ferretti che rievoca i ritratti fotografici della dame di inizio novecento.

Il nome della protagonista è Rebecca Cavalieri, come una mia antenata, nativa di Osimo.

Chi lo leggerà, ritroverà un po’ di quell’atmosfera alla “Camera con vista”, attraverso descrizioni e dialoghi che ho cercato di imprimere sulla pagina come pennellate di un quadro.

Non mancano riflessioni sulle dinamiche sociali che all’epoca condizionavano fortemente la donna e scene da cui traspare una sottile ironia…sullo sfondo il mare, lo stesso che appare sulla copertina dell’antologia in cui è inserito il racconto.

Presentazione a Monte Urano

Acquista su IBS con il 15% di sconto